Homepage > Notizia

USB KIller, la chiavetta che brucia i PC

Il suo nome è "USB Killer 2.0" ed è una chiavetta USB in grado di compromettere l'hardware di qualsiasi computer a cui viene collegata.

Autore: redazione social media

Pubblicato il: 16/10/2015

Un esperto di informatica russo ha sviluppato "USB Killer 2.0", una chiavetta USB in grado di compromettere l'hardware di qualsiasi computer a cui viene collegata.
Il ricercatore, che si fa chiamare Dark Purple, ha presentato sul suo blog il dispositivo attraverso un video dimostrativo in cui si vede un computer portatile perfettamente funzionante a cui viene inserita la penna USB Killer.
In pochi secondi lo schermo diventa nero, le luci si spengono, e il computer portatile non funziona più: l'uomo nel video prova a far funzionare nuovamente il pc, ma senza successo.
Alla chiavetta killer è stato dato il numero di versione '2.0' perchè dovrebbe trattarsi della seconda versione del device. La prima generazione, la USB Killer 1.0, è stato un dispositivo meno potente che si è limitato non a friggere completamente il computer ma la sola alimentazione.
Il dispositivo funziona assorbendo energia dalle porte USB del computer e un convertitore che manualmente viene inserito nel corpo della flash drive converte l'energia assorbita fino a raggiungere una tensione negativa di 100 volt.
La chiavetta USB killer dovrebbe essere in grado di distruggere qualsiasi computer, indipendentemente dal sistema operativo utilizzato.



Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di BitCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Tag:

Notizie che potrebbero interessarti: