Homepage > Notizia

Microsoft, ridimensionata l'offerta di One Drive

A partire dal 2016, Microsoft ridurrà lo spazio di archiviazione disponibile su OneDrive, eliminando gli attuali piani illimitati.

Autore: redazione social media

Pubblicato il: 03/11/2015

Ha suscitato ondate di critiche tra gli utenti l’ultima decisione di Microsoft di ridimensionare gli archivi di OneDrive.
La drastica decisione della società di Redmond verrà attuata a partire dal 2016 e coinvolgerà sia gli utenti Office 365, sia quelli della versione free: in particolare, l’offerta gratuita ridurrà lo spazio disponibile a soli 5 GB, a fronte dei precedenti 15, mentre lo spazio di archiviazione illimitato destinato agli abbonati di Office 365, personal o fruitori di servizi dedicati all’università, sarà ridimensionato a 1 Tera.
Non sarà più inoltre possibile acquistare spazi di archiviazione di 100 e 200 GB: in sostituzione, verranno garantiti 50 GB al costo di 1,99 dollari al mese.
La decisione, afferma Redmond, è motivata dal “voler continuare a concentrarsi su esperienze di valore in termini di produttività e collaborazione piuttosto che su scenari per il backup estremo".
Benché drastica, l’operazione sarà agevolata, secondo Microsoft, da una morbida transizione, garantendo rimborsi agli abbonati qualora la nuova offerta non sia di loro gradimento.
Rimangono tuttavia perplessità per i 5 GB di offerta gratuita: i precedenti 15 GB rendevano OneDrive un ottimo competitor dei ben noti servizi di Cloud Storage quali Dropbox o Google Drive.


Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di BitCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Tag:

Notizie che potrebbero interessarti: