APC
YouTube e Crowdfunding: quando la community sostiene gli artisti

YouTube e Crowdfunding: quando la community sostiene gli artisti

Grazie alla raccolta fondi online, gli youtuber hanno l'opportunità di rendere il pubblico ancora più partecipe dei propri progetti e fare il salto di qualità per raggiungere grandi obiettivi.

Pubblicato: 13/10/2017 16:15

di: Redazione BitCity.it

   

Rendere i follower il vero e proprio motore di un progetto: con questo scopo gli Youtubersi affidano sempre più al crowdfunding online. Un'operazione che da una parte permette alle star del web di trovare i fondi necessari per fare il salto di qualità e raggiungere grandi obiettivi, dall'altra trasforma una community virtuale in un pubblico partecipe che sostiene in prima persona il lavoro dell'artista. A dimostrare come YouTube e crowdfunding siano un'accoppiata vincente sono i fatti:  "Basti pensare a Karim Debbache, che ha deciso di realizzare la prima stagione ufficiale di Chroma con i fondi raccolti online, ai ragazzi di Cotto e Frullato che sono approdati al cinema dopo una campagna da record, a Teo di CineFacts che ha approfittato dell'aggiornamento del suo materiale per proporre una linea di prodotti dedicati al cinema, o infine a Quei Due Sul Server che hanno realizzato il Cazza di Sicurezzo proponendo una sottilissima critica alla markettizzazione dei fidget spinner", racconta Tania Palmier, Operations Manager di Ulule Italia, la piattaforma di crowdfunding reward-based con la più alta percentuale di campagne finanziate con successo al mondo e presente in Italia a Roma e Milano da marzo 2016. 

CineFacts: il crowdfunding contro le ingiustizie
Per ribaltare le avversità, lo youtuber Teo Youssoufian di Cinefacts, il canale che appassiona migliaia di follower con aneddoti e curiosità legati al "dietro le quinte" o alla realizzazione di un film, ha chiesto aiuto ai suoi sostenitori lanciando una raccolta fondi su Ulule per poter riacquistare tutta l'attrezzatura informatica che gli è stata rubata . In questo modo, Teo intende dimostrare che "Facebook, YouTube ed internet in generale non sono solo popolati da anonimi troll, come vogliono farci credere in tv, ma da persone vere che credono in un progetto". La raccolta fondi permetterà allo youtuber di continuare a lavorare a CineFacts nonché ad un nuovo "grande progetto per ora Top Secret".
La campagna ha già raggiunto l'obiettivo, raccogliendo il 108% dei fondi necessari, e si concluderà il 31 ottobre. Tanti e divertenti i premi pensati per i sostenitori su Ulule: dalla cena con cinema alle ricercatissime felpe di CineFacts, fino all'esclusivo libretto di presentazione del film The Hateful Eight 70mm autografato da Ennio Morricone. 

Chroma saison 1: oltre 200.000 euro per Karim Debbache
E' stata una campagna record quella di Karim Debbache, lo youtuber francese che nel 2015 ha lanciato su Ulule il suo progetto per realizzare su Dailymotion la prima stagione di "Chroma - CHROnique de cinéMA", fatta di 10 episodi da 20 minuti ciascuno. Karim, che vanta un seguito di 214.450 follower su YouTube, ha raccolto 206.006 eurosuperando di 1.000 volte l'obiettivo prefissato che era pari a 20.000 euro. 

Cotto e Frullato: la web serie diventata film con il crowdfunding
Più di 200.000 iscritti al canale YouTube, oltre 12 milioni di visualizzazioni e una campagna di crowdfunding: questa la ricetta che ha permesso alla web serie cult "Cotto & Frullato" di sbarcare sul grande schermo con "Cotto & Frullato Z – The Crystal Gear", film scritto, diretto e prodotto da Paolo Cellamare, con protagonista lo chef Maurizio Merluzzo. Il lungometraggio è stato finanziato dai fan e dagli appassionati grazie ad un'eccezionale campagna che si è svolta nel 2016 su Ulule: l'obiettivo di 39.000 euro del progetto "Cotto e Frullato – il gran finale" non soltanto è stato raggiunto ma anche superato, permettendo al team di ottenere 41.712 euro per produrre il film. Un vero e proprio record per il settore del filmmaking in Italia.

Il Cazza di Sicurezzo: l'ironia incontra il crowdfunding
L'ironia è senza dubbio l'arma vincente di Redez e Synergo, i due videomaker in arte "Quei Due Sul Server" che vantano su YouTube una community di oltre 550.000 follower e che a settembre hanno concluso con successo la campagna di crowdfunding su Ulule raccogliendo 15.781 euro (su un obiettivo di 10.000 euro) per produrre il "Cazza di Sicurezzo". Un oggetto tanto inutile quanto geniale che potrebbe riservare una bella sorpresa per i tanti sostenitori: chissà che dietro il "Cazza di Sicurezzo" non si nasconda un progetto di web serie...

Ultime News
San Marino leader del 5G in Europa: al via i primi servizi

San Marino leader del 5G in Europa: al via i primi servizi

Prossima attivazione, con la collaborazione di Nokia, dei primi nodi di rete 5G per trasformare...

L'11 e il 12 giugno l'hackathon dedicato a TOBi, l'assistente digitale di Vodafone

L'11 e il 12 giugno l'hackathon dedicato a TOBi, l'assistente digitale di Vodafone

"TOBi Hack" è aperto a studenti, giovani e startupper che vorranno mettersi in gioco in una...

 Raz Degan e Michelle Hunziker sono i personaggi delle spettacolo più cercati nel web

Raz Degan e Michelle Hunziker sono i personaggi delle spettacolo più cercati nel web

Tra gli uomini completano il podio Beppe Grillo e Adriano Celentano. Tra le donne al secondo...

Tutti i libri per le vacanze in un solo

Tutti i libri per le vacanze in un solo "Touch" con Pocketbook HD2

Il dispositivo contiene 97 e-book gratuiti preinstallati in 14 lingue (di cui 7 in italiano).

Qualcomm e Facebook portano la connessione ad alta velocità oltre i 60GHz nelle aree urbane

Qualcomm e Facebook portano la connessione ad alta velocità oltre i 60GHz nelle aree urbane

Facebook e Qualcomm hanno stretto un accordo per migliorare il progetto “Terragraph” che mira a...

Al via EpicTourApp, l'app rende virale il patrimonio culturale italiano

Al via EpicTourApp, l'app rende virale il patrimonio culturale italiano

Debutta l'applicazione che sfida a scalare la classifica attraverso quesiti, prove creative...

I piu' letti
Per Voi


Uspi BitCity e' una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Como , n. 21/2007 del 11/10/2007 - Iscrizione ROC n. 15698

G11 MEDIA S.R.L. - Sede Legale Via NUOVA VALASSINA, 4 22046 MERONE (CO) - P.IVA/C.F.03062910132
Registro imprese di Como n. 03062910132 - REA n. 293834 CAPITALE SOCIALE Euro 30.000 i.v.

G11Media