APC
Contenuti illegali online: la Commissione Europea avvia una consultazione pubblica

Contenuti illegali online: la Commissione Europea avvia una consultazione pubblica

La consultazione sui contenuti illegali online rimarrà aperta fino al 25 luglio.

Pubblicato: 03/05/2018 14:45

di: Redazione BitCity.it

   

In seguito alla raccomandazione della Commissione presentata a marzo e volta ad intensificare ulteriormente la lotta a qualsiasi forma di contenuto illegale, compresi i contenuti terroristici, l'incitamento all'odio e alla violenza, il materiale pedopornografico, i prodotti contraffatti e le violazioni del diritto d'autore, la Commissione europea ha avviato una consultazione pubblica aperta.
I partecipanti sono invitati a condividere la propria esperienza e le sfide affrontate relativamente alla diffusione e al rilevamento di contenuti illegali online.
La consultazione mira a raccogliere informazioni sulle percezioni e le opinioni in merito all'efficacia delle misure volontarie di lotta ai contenuti illegali online e sull'eventuale necessità di nuove iniziative da parte della Commissione in questo ambito.
La consultazione è destinata soprattutto ai cittadini, ma anche alle piattaforme online e agli altri prestatori di servizi di hosting online, nonché alle organizzazioni che rilevano e segnalano i contenuti illegali, alle organizzazioni per la difesa dei diritti digitali, alle autorità competenti, alle autorità incaricate dell'applicazione della legge, ai governi nazionali e alle università.
Il 28 settembre 2017 la Commissione ha adottato una comunicazione recante orientamenti sulle responsabilità dei prestatori di servizi online per quanto riguarda i contenuti illegali online, che è stata seguita il 1° marzo 2018 da una raccomandazione su misure operative per contrastare efficacemente i contenuti illegali online.
La Commissione ha pubblicato una valutazione d'impatto iniziale e sta raccogliendo testimonianze sull'efficacia delle misure volontarie e sull'entità del problema. Entro la fine del 2018 la Commissione esaminerà eventuali misure supplementari per aumentare l'efficacia della lotta ai contenuti illegali online.
La consultazione pubblica sui contenuti illegali online rimarrà aperta fino al 25 luglio e vi si può accedere qui.

Ultime News
San Marino leader del 5G in Europa: al via i primi servizi

San Marino leader del 5G in Europa: al via i primi servizi

Prossima attivazione, con la collaborazione di Nokia, dei primi nodi di rete 5G per trasformare...

L'11 e il 12 giugno l'hackathon dedicato a TOBi, l'assistente digitale di Vodafone

L'11 e il 12 giugno l'hackathon dedicato a TOBi, l'assistente digitale di Vodafone

"TOBi Hack" è aperto a studenti, giovani e startupper che vorranno mettersi in gioco in una...

 Raz Degan e Michelle Hunziker sono i personaggi delle spettacolo più cercati nel web

Raz Degan e Michelle Hunziker sono i personaggi delle spettacolo più cercati nel web

Tra gli uomini completano il podio Beppe Grillo e Adriano Celentano. Tra le donne al secondo...

Tutti i libri per le vacanze in un solo

Tutti i libri per le vacanze in un solo "Touch" con Pocketbook HD2

Il dispositivo contiene 97 e-book gratuiti preinstallati in 14 lingue (di cui 7 in italiano).

Qualcomm e Facebook portano la connessione ad alta velocità oltre i 60GHz nelle aree urbane

Qualcomm e Facebook portano la connessione ad alta velocità oltre i 60GHz nelle aree urbane

Facebook e Qualcomm hanno stretto un accordo per migliorare il progetto “Terragraph” che mira a...

Al via EpicTourApp, l'app rende virale il patrimonio culturale italiano

Al via EpicTourApp, l'app rende virale il patrimonio culturale italiano

Debutta l'applicazione che sfida a scalare la classifica attraverso quesiti, prove creative...

I piu' letti
Per Voi


Uspi BitCity e' una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Como , n. 21/2007 del 11/10/2007 - Iscrizione ROC n. 15698

G11 MEDIA S.R.L. - Sede Legale Via NUOVA VALASSINA, 4 22046 MERONE (CO) - P.IVA/C.F.03062910132
Registro imprese di Como n. 03062910132 - REA n. 293834 CAPITALE SOCIALE Euro 30.000 i.v.

G11Media