▾ G11 Media Network: | ChannelCity | ImpresaCity | SecurityOpenLab | GreenCity | Italian Channel Awards | Italian Project Awards | ...
Homepage > Notizia

Apple estende il servizio Self Service Repair

Negli ultimi tre anni, Apple ha quasi raddoppiato il numero di centri di assistenza che hanno accesso a parti originali, strumenti e formazione Apple, inclusi oltre 4500 Independent Repair Provider.

Autore: Redazione BitCity

Pubblicato il: 22/06/2023

Apple ha annunciato che il servizio Self Service Repair è ora disponibile per la linea iPhone 14 e per altri modelli Mac, come MacBook Air 13" e MacBook Pro con chip M2. Dall’aprile 2022, il servizio Self Service Repair ha permesso a chi ha esperienza nella riparazione di dispositivi elettronici di accedere agli stessi manuali, parti originali Apple e strumenti di cui dispongono gli Apple Store e i Centri Assistenza Autorizzati Apple.

Apple intende ora semplificare l’utilizzo della procedura Configurazione di sistema per le riparazioni iPhone che riguardano ad esempio il display, le batterie e le fotocamere. Configurazione di sistema è uno strumento software post-riparazione che verifica che le riparazioni, effettuate con parti originali Apple, progettate e testate su standard riconosciuti a livello internazionale, siano state completate correttamente e che le parti funzionino bene. Lo strumento è disponibile gratuitamente per chi usa il servizio Self Service Repair e per i centri assistenza che partecipano ai programmi di riparazione Apple.

Eseguire Configurazione di sistema dopo una riparazione certifica che la riparazione è stata eseguita con parti originali Apple. Consente inoltre di aggiornare il firmware e calibrare le parti per garantire prestazioni e qualità al top. Inoltre, per le riparazioni di parti per l’autenticazione biometrica, come Touch ID o Face ID, Configurazione di sistema collega i sensori biometrici al Secure Enclave sulla scheda logica per garantire la sicurezza del dispositivo e la privacy dei clienti.

Chi usa il servizio Self Service Repair ora può avviare Configurazione di sistema attivando sul dispositivo la modalità diagnostica e seguendo le istruzioni visualizzate sullo schermo. Per eseguire l’ultimo passaggio della riparazione non occorrerà più contattare il team di supporto di Self Service Repair, che sarà comunque sempre disponibile in caso di necessità.

Il servizio Self Service Repair sarà disponibile anche per la fotocamera True Depth e l’altoparlante superiore delle linee iPhone 12 e iPhone 13, oltre che per i desktop Mac con M1, negli Stati Uniti e in Belgio, Francia, Germania, Italia, Polonia, Spagna, Svezia e Regno Unito.



Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di BitCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Tag:

Notizie che potrebbero interessarti: