Homepage > Notizia

Con Apple Pay l'iPhone diventa una carta di credito

Ecco come funziona il nuovo servizio di Apple che consente pagamenti via NFC, per il momento però solo negli Usa.

Autore: Redazione BitCity

Pubblicato il: 10/09/2014

Tra le tante novità presentate ieri da Apple spicca anche Apple Pay, un nuovo servizio che promette di rivoluzionare i pagamenti mobili, offrendo un nuovo modo più facile e sicuro per effettuare i pagamenti.
Apple Pay funziona con iPhone 6 e iPhone 6 Plus grazie a un innovativo design dell'antenna NFC, un chip dedicato chiamato Secure Element, e tutta la sicurezza di Touch ID. Gli utenti potranno aggiungere le informazioni sulla propria carta di credito o debito valida nell'archivio dell'iTunes Store.
Apple Pay funzionerà anche con il nuovo Apple Watch, e potrà essere utilizzato anche dagli utenti di iPhone 5, iPhone 5c e iPhone 5s. 
Apple Pay supporta le carte di credito e debito dei tre circuiti principali, American Express, MasterCard e Visa, emesse dalle banche più popolari, fra cui Bank of America, Capital One Bank, Chase, Citi e Wells Fargo.
Oltre ai 258 Apple Store negli USA, alcuni dei principali rivenditori del Paese supporteranno Apple Pay, fra cui Bloomingdale's, Disney Store e Walt Disney World Resort, Duane Reade, Macy's, McDonald's, Sephora, Staples, Subway, Walgreens e Whole Foods Market. Apple Watch potrà essere usato per pagare anche presso gli oltre 220.000 punti vendita negli USA dotati di sistemi di pagamento contactless.
Con Apple Pay si possono inoltre pagare gli acquisti tramite le app nell'App Store.

con-apple-pay-l-iphone-diventa-una-carta-di-credit-1.jpg
"La sicurezza e la privacy sono i punti cardine di Apple Pay. Se un utente usa Apple Pay in un negozio o in un ristorante, il personale di cassa non vedrà più il suo nome, il numero di carta di credito o il codice di sicurezza: così si riduce il rischio di truffe," ha dichiarato Eddy Cue, Senior Vice President di Internet Software and Services per Apple. "Apple non raccoglie i dati relativi alla cronologia degli acquisti, perciò non sappiamo cosa comprano gli utenti, dove acquistano o quanto hanno pagato. E se l'iPhone viene perso o rubato, con Trova il mio iPhone si possono sospendere velocemente i pagamenti da quel dispositivo."
Quando si aggiunge una carta di credito o debito in Apple Pay, il numero non viene archiviato né sul dispositivo né sui server Apple. Viene invece assegnato un codice univoco Device Account Number, crittografato e memorizzato in totale sicurezza nel Secure Element su iPhone o su Apple Watch. Ogni transazione è autorizzata tramite un codice univoco e valido una sola volta, utilizzando il Device Account Number personale; inoltre, anziché usare il codice di sicurezza sul retro della carta, Apple Pay crea un codice di sicurezza dinamico per convalidare ogni transazione. 

A partire da ottobre Apple Pay sarà disponibile negli USA come aggiornamento gratuito di iOS 8. 


Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di BitCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Tag:

Notizie che potrebbero interessarti: