Homepage > Notizia

Appathon Italia 2015: ecco i vincitori della sfida per creare “app con dati spaziali”

Nel corso delle due giornate del contest, gli sviluppatori hanno potuto sperimentare i vantaggi offerti da SAP HANA Cloud Platform e l’uso di dati di Osservazione della Terra attraverso ESA.

Autore: Redazione BitCity

Pubblicato il: 29/01/2015

Sap ha supportato la nuova edizione dell’Appathon organizzata dall’Agenzia Spaziale Europea (ESA) in collaborazione con la Regione Lazio tramite BIC Lazio, che si è tenuta il 24 e il 25 gennaio presso l’Incubatore ITech di BIC Lazio a Roma. L’edizione italiana di quest’anno ha visto la partecipazione di 30 sviluppatori, chiamati a creare app che, sfruttando le potenzialità di SAP HANA Cloud Platform e le sue funzionalità geo-spaziali, sono in grado di processare grandi quantità di dati di Osservazione della Terra provenienti dai servizi ESA legati al programma Copernicus.  
L’Appathon rientra nel progetto ESA App Camp, che oltre all’Italia ha toccato in contemporanea anche Finlandia, Germania, Olanda, Portogallo e Regno Unito, coinvolgendo oltre 350 sviluppatori. Grazie alla partnership con SAP, i partecipanti dell’Appathon hanno potuto sperimentare le potenzialità offerte da SAP HANA Cloud Platform, l’in-memory Platform-as-a-Service di SAP, che permette di creare ed eseguire applicazioni su SAP HANA nel cloud. Le app sviluppate attraverso SAP HANA Cloud Platform consentono l’analisi in tempo reale dei dati a favore di processi di business più veloci ed efficaci.   
Relativamente alla tappa italiana dell’Appathon, una giuria di esperti ha premiato il progetto più meritevole che è stato presentato al termine della maratona di programmazione nei seguenti tre ambiti di sfida:
-       supporto alla sicurezza alimentare dallo spazio;
-       osserva e impara – come sostenere la protezione dell’ambiente;
-       adatta il tuo pixel – sviluppo di soluzioni di crowdsourcing.
Otto team si sono sfidati con applicazioni che “spaziavano” dal gioco per i più piccoli legato a “missioni” di protezione ambientale, al rischio valanghe con soluzioni di crowdsourcing, dal precison farming per la produzione di grappe, alla scelta della migliore costa per surfare.
I vincitori della competizione italiana (Alessandro Amici, Giuseppe Cammarota e Giordano Pezzola con l’applicazione “SAMPEI”) sono stati invitati a partecipare all’evento finale dell’ESA App Camp che si terrà a Barcellona dal 25 febbraio al 3 marzo 2015, nell’ambito del Mobile World Congress.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di BitCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Tag:

Notizie che potrebbero interessarti: