Homepage > Notizia

Smartphone: il 72% degli italiani se lo porta sempre dietro

Secondo una recente indagine di Google citata da Nuroa il 53% degli italiani utilizza uno smartphone e il 72% non esce mai di casa senza.

Autore: Redazione BitCity

Pubblicato il: 09/03/2015

Italiani popolo di santi, poeti e navigatori sui loro smartphone. La tendenza, ormai, sembra essere  sempre più questa, almeno stando a quanto fotografato dai più recenti dati forniti da Google (Fonte: Consumer barometer 2014) e ripresi dal portale di annunci immobiliari Nuroa.
Il 52% degli italiani possiede uno smartphone, e il 72% dei possessori non ne può proprio fare a meno: se lo porta sempre dietro. Gli italiani lo usano ovunque: a casa (97%), in viaggio (86%), sul lavoro (79%), al ristorante (78%) e persino dal medico (56%) e a scuola (32%). L'amore degli italiani verso lo smartphone sta lentamente soppiantando quello verso mezzi di comunicazione più tradizionali, come la tv: il 35% delle persone preferirebbe rinunciare al televisore piuttosto che al proprio smartphone.
Ma un altro importante elemento da tener presente è che l'utilizzo dei cellulari di nuova generazione non esclude quello degli altri mezzi, anzi: il 74% di chi utilizza uno smartphone lo fa mentre compie altre attività, come ascoltare musica (39%), guardare la tv (39%), leggere un libro (13%), guardare un film (27%) o consultare quotidiani e riviste (18%).
Qual è l'utilizzo principale dello smartphone? Il 62% lo usa per fare foto o video, il 59% per consultare l'ora e il 42% per sapere che tempo farà. Il 35% delle persone poi utilizza il proprio dispositivo mobile per informarsi, il 31% per giocare e il 30% per ascoltare musica. Cresce però, sempre di più, la percentuale di persone che usa il proprio smartphone per fare shopping online.
L'Italia, forse a sorpresa, guida questa tendenza, con il 19% delle persone che ha utilizzato il proprio telefonino di ultima generazione nel processo d'acquisto (cioè la ricerca di informazioni sul prodotto e l'acquisto vero e proprio). Seguono Germania e Gran Bretagna (17%), Svezia (13%), Norvegia (12%) e Francia (11%).

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di BitCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Tag:

Notizie che potrebbero interessarti: