Homepage > Notizia

Italia: sempre più ransomware e app maligne

Trend Micro presenta i dati sulle minacce informatiche che hanno colpito il terzo trimestre 2016. Le app maligne bloccate sono state 805.490, i ransomware 1.793.055.

Autore: Redazione BitCity

Pubblicato il: 23/11/2016

Trend Micro presenta i dati relativi alle minacce informatiche che hanno colpito l’Italia nel terzo trimestre 2016. In aumento i ransomware e le app maligne. Diminuiscono invece le comunicazioni spam.
  • App maligne – Il trend delle app maligne si dimostra in continua crescita. Nel primo trimestre erano state 392.715 le app maligne rilevate, nel secondo trimestre 655.553, mentre nel terzo trimestre salgono ancora a 805.490. I livelli sono simili a quelli di Germania e Francia e molto superiori a Paesi come Spagna e UK, ad esempio

  • Malware – I malware bloccati in Italia nel terzo trimestre sono stati 5.527.089. Mezzo milione in più rispetto al secondo trimestre, quando ne erano stati rilevati e bloccati 4.936.148. I ransomware sono invece 1.793.055. Il nostro Paese raggiunge così il totale di 5.460.439 ransomware rilevati nei primi nove mesi dell’anno, che rappresenta il 3% dei ransomware rilevati in tutto il mondo. L’Italia è il Paese europeo più colpito da questo fenomeno

  • Spam – Le comunicazioni spam inviate dall’Italia nel terzo trimestre sono state 3.423.684. Nel secondo trimestre erano state 5.677.698
  • Online Banking – I malware di online banking sono in leggero calo. Da 1.166 del secondo trimestre si è arrivati a 940. In netto calo i malware per PoS, da 11 sistemi infetti si è passati a 3
  • Visite a siti maligni – Le visite a siti maligni sono state 5.311.484. Tra queste le visite a siti maligni ospitati in Italia sono state 458.891. I numeri sono leggermente in diminuzione rispetto al secondo trimestre, quando le visite erano state 5.685.671 e i siti ospitati 537.294


Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di BitCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Tag:

Notizie che potrebbero interessarti: