Homepage > Notizia

La app ‘No Barriere’ candidata al concorso Aviva Community Fund

Online la nuova versione del sito che, in linea con l’obiettivo dell’Associazione, punta all’eliminazione delle barriere architettoniche, fisiche come digitali.

Autore: Redazione BitCity

Pubblicato il: 24/03/2017

Un nuovo passo avanti verso l’eliminazione delle barriere architettoniche – questa volta in nome dell’accessibilità online. L’Associazione Luca Coscioni per la libertà di ricerca scientifica, quotidianamente impegnata in iniziative volte alla tutela dei diritti civili dell’individuo in ogni fase della vita, ha portato a termine il rinnovamento del sito web con l’obiettivo di garantire la fruizione dei propri contenuti a tutte le tipologie di utente, con particolare attenzione alla rimozione delle barriere informatiche per le persone non vedenti o con disabilità visive.
Lo strumento rientra in una rosa più ampia di iniziative implementate dall’Associazione a tutela delle persone con disabilità, dal servizio di sottotitolazione per gli eventi pubblici alla app “no Barriere”.
“L’accessibilità dei contenuti, tema sempre più urgente per chi si impegna a diffondere la conoscenza, è da sempre una priorità per l’Associazione che si batte sin dalla sua istituzione per la tutela dei diritti delle persone con disabilità”, afferma Marco Gentili, Co-Presidente dell’Associazione Luca Coscioni e Consigliere comunale a Tarquinia, una delle poche realtà italiane ad essersi dotata di un Piano di Eliminazione delle Barriere Architettoniche grazie all’azione dell’Associazione. “Abbiamo trovato nella tecnologia una leva imprescindibile per raggiungere questo obiettivo e siamo certi che gli utenti potranno apprezzare questo progresso”, prosegue Marco Gentili.
A meno di un anno dal suo lancio, infatti, la app "No Barriere" - servizio gratuito che l’Associazione Coscioni mette a disposizione dei cittadini per ottenere l'eliminazione delle barriere architettoniche attraverso la loro identificazione e segnalazione alle autorità competenti – ha registrato oltre 1000 utenti per 200 segnalazioni in tutta Italia, distribuite uniformemente su tutto il territorio nazionale, ma con una concentrazione maggiore nelle città con più alta densità di popolazione, come Roma, Milano e Napoli. Il 20% delle barriere segnalate è stato rimosso: un risultato che va tutto a beneficio dei cittadini, che si sono anche resi protagonisti del successo dell’operazione.
Ora con la app No Barriere Associazione Luca Coscioni partecipa al concorso Aviva Community Fund che premierà il progetto no profit che faccia davvero la differenza: la votazione scade il 31 marzo.
La app è disponibile gratuitamente su App Store e Play Store e il suo utilizzo è molto semplice e immediato: una volta registrato, l’utente deve fotografare la barriera e caricare lo scatto sulla app insieme all’indirizzo esatto. In questo modo la barriera viene segnalata al sistema e automaticamente geolocalizzata nella mappa. Una volta ricevuta la segnalazione, il sistema invia all’utente una email con le istruzioni su come procedere per richiedere l’eliminazione della barriera.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di BitCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Tag:

Notizie che potrebbero interessarti: