Homepage > Notizia

Spotify rivela le città più attive e più “pigre” d’Italia

Latina è la città più attiva, considerando gli ascolti di musica dedicata all’allenamento e altre tipologie di streaming. Reggio Calabria la più "pigra".

Autore: Redazione BitCity

Pubblicato il: 08/05/2017

La frenetica Milano è tra le città più attive d’Italia? Non è così, secondo la piattaforma di musica in streaming Spotify. Al contrario, è il centro sud a ospitare le città più allenate del nostro paese. 
Tenendo in considerazione le 100 maggiori città italiane, Spotify ha creato una classifica basata sul rapporto tra gli ascolti di musica dedicata all’allenamento e altre tipologie di streaming, rilevando che la città più “attiva” è Latina, seguita da Benevento e Lecce.
Lombardia, Emilia Romagna e Marche sono comunque ben presenti nella top ten, con due città a testa.  Al contrario, in fondo alla classifica troviamo Reggio Calabria, seguita da due città del nord Bolzano e Trento, entrambe in Trentino Alto Adige.
Anche la Toscana si fa ben notare tra le regioni tra le più “pigre” d’Italia, classifica dove fanno capolino anche Puglia, Toscana e Piemonte.  
Chi vive in una delle città meno attive, non si deve scoraggiare! Non è mai troppo tardi per rimboccarsi le maniche e Spotify offre ottimi brani per iniziare.  
Di seguito la Top Ten delle città più “attive” e più “pigre” d’Italia. 

 Top Ten delle città più “attive” 
  1. Latina, Lazio
  2. Benevento, Campania
  3. Lecce, Puglia
  4. Imola, Emilia Romagna
  5. Varese, Lombardia
  6. Avellino, Campania
  7. Rimini, Emilia Romagna 
  8. Pesaro, Marche
  9. Pavia, Lombardia
  10. Macerata, Marche
 Top 10 delle città più “pigre” 
  1. Reggio Calabria, Calabria
  2. Bolzano, Trentino-Alto Adige
  3. Trento, Trentino-Alto Adige
  4. Pisa, Toscana
  5. Siena, Toscana
  6. Novara, Piemonte
  7. Venezia, Veneto
  8. Foggia, Puglia
  9. Trieste, Friuli Venezia Giulia
  10. Como, Lombardia


Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di BitCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Tag:

Notizie che potrebbero interessarti: