APC
Kaspersky Lab: sistemi di Mining all’interno di app

Kaspersky Lab: sistemi di Mining all’interno di app

i Kaspersky Lab hanno scoperto sistemi di Mining all’interno di app legittime legate al calcio o alle connessioni VPN.

Pubblicato: 05/04/2018 10:50

di: Redazione BitCity.it

   

Il mining di criptovalute è oggi un tema scottante che non può essere ignorato dai cybercriminali, sempre alla ricerca di nuovi modi per incrementare i loro guadagni. Stanno infatti facendo mining su computer, server, laptop, e dispositivi mobile. Per farlo, però, non utilizzano più solo i malware. Gli esperti di Kaspersky Lab hanno trovato le prove di come questi criminali stiano inserendo sistemi per il mining all'interno di applicazioni legittime e li stiano diffondendo sotto le spoglie di app per il broadcasting delle partite di calcio o per il VPN. Il Brasile e l'Ucraina sono le vittime principali. 
Secondo i dati raccolti da Kaspersky Lab, i più famosi "miner legittimi" sono collegati alle applicazioni per gli amanti del calcio. La principale funzione di queste app è trasmettere video di partite mentre si estraggono criptovalute in modo discreto. Per questo gli sviluppatori usano il miner JavaScript di Coinhive. Quando gli utenti lanciano il broadcasting, l'app apre un file HTML con il miner JavaScript incorporato, convertendo la potenza della CPU del dispositivo in criptovaluta Monero, a completo vantaggio del suo autore. Queste app sono state distribuite tramite il Play Store di Google e le più popolari hanno registrato circa 100.000 download. Quasi il totale dei download (il 90%) è stato effettuato dal Brasile. 
Il secondo obiettivo più gettonato per i miner dolosi è rappresentato dalle app legittime che permettono la connessione VPN. VPN sta per "Virtual Private Network" (rete virtuale privata); grazie a questo tipo di connessione gli utenti possono, ad esempio, accedere a risorse online che altrimenti non sarebbero disponibili a causa delle restrizioni locali. Kaspersky Lab ha individuato il miner Vilny.net, in grado di monitorare la carica della batteria e la temperatura del device, per ottenere criptovaluta con rischi minori per i dispositivi che hanno subito l'attacco. Per farlo, la app scarica un eseguibile dal server e lo avvia in background. Vilny.net ha avuto più di 50.000 download, principalmente da utenti di Ucraina e Russia.

Ultime News
Arriva LibreOffice 6.1

Arriva LibreOffice 6.1

I requisiti minimi per i sistemi operativi sono Microsoft Windows 7 SP1 e Apple macOS 10.9.

Kaspersky Lab: è record di Trojan bancari per dispositivi mobile

Kaspersky Lab: è record di Trojan bancari per dispositivi mobile

Kaspersky Lab ha rilasciato un nuovo report dedicato all’evoluzione delle minacce informatiche e...

L'Agcom sanziona Amazon: fa attività postale senza avere l’autorizzazione

L'Agcom sanziona Amazon: fa attività postale senza avere l’autorizzazione

Sanzione di 300 mila euro che ha visto coinvolte Amazon Italia Logistica, Amazon Italia...

iliad: ecco come funziona la nuova offerta a 6,99

iliad: ecco come funziona la nuova offerta a 6,99

40 GB, minuti e sms illimitati a 6,99 euro, per sempre. Gli utenti che hanno sottoscritto la...

Facebook lancia le

Facebook lancia le "ToDo List" sui cellulari

La nuova funzionalità che rientra nelle strategie del social network finalizzate ad una maggiore...

40 anni dopo, lo spam è ancora il mezzo più usato dai criminali online

40 anni dopo, lo spam è ancora il mezzo più usato dai criminali online

Una nuova ricerca di F-Secure e MWR Infosecurity evidenzia che lo spam è la fonte malware numero...

I piu' letti
Per Voi


Uspi BitCity e' una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Como , n. 21/2007 del 11/10/2007 - Iscrizione ROC n. 15698

G11 MEDIA S.R.L. - Sede Legale Via NUOVA VALASSINA, 4 22046 MERONE (CO) - P.IVA/C.F.03062910132
Registro imprese di Como n. 03062910132 - REA n. 293834 CAPITALE SOCIALE Euro 30.000 i.v.

G11Media