▾ G11 Media Network: | ChannelCity | ImpresaCity | SecurityOpenLab | GreenCity | Italian Channel Awards | Italian Project Awards | ...
Homepage > Notizia

Toshiba presenta gli HDD con tecnologia Nearline con una capacità di oltre 30TB

Realizzati con due tecnologie di registrazione ad alta capacità di nuova generazione: HAMR e MAMR.

Autore: Redazione BitCity

Pubblicato il: 17/05/2024

Toshiba ha annunciato che Toshiba Electronic Devices & Storage Corporation (Toshiba) ha realizzato una capacità di archiviazione superiore a 30 TB grazie a due tecnologie di registrazione magnetica ad alta capacità di nuova generazione per hard disk (HDD): Heat Assisted Magnetic Recording (HAMR) e Microwave Assisted Magnetic Recording (MAMR). I drive in versione demo rappresentano un’importante tappa nel percorso per la realizzazione di prodotti commerciali basati su questi formati di registrazione innovativi.

L’HAMR potenzia le capacità di scrittura riscaldando localmente il materiale del disco con un laser a corto raggio. Toshiba ha raggiunto 32 TB con 10 piatti che utilizzano la tecnologia Shingled Magnetic Recording (SMR), che sovrappone parzialmente le tracce dei dati per aumentare la densità delle aree e la capacità di archiviazione complessiva per disco. Toshiba prevede di iniziare a spedire campioni di prova[2] degli HDD da 28-30 TB con tecnologia HAMR nel 2025.

L’altra tecnologia è la MAMR, che utilizza le microonde per migliorare le capacità di registrazione magnetica. Toshiba è stata la prima azienda a dimostrarne l’efficacia e ha iniziato la produzione di massa di drive di prima generazione nel 2021 e ha raggiunto una capacità di 31 TB impilando 11 piatti, utilizzando la tecnologia SMR e migliorando l’elaborazione del segnale.

Questi traguardi sono stati resi possibili da anni di stretta collaborazione con Resonac Corporation, produttore di supporti HDD, e TDK Corporation, produttore di testine per HDD. Toshiba e i suoi partner si impegnano a portare avanti lo sviluppo delle tecnologie HAMR e MAMR per offrire HDD sempre più capienti e in grado di soddisfare la crescente domanda di storage del cloud e dei data center.



Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di BitCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Tag:

Notizie che potrebbero interessarti: